Follow by Email

lunedì 28 settembre 2015

Il problema è...


Nelle ultime settimane sto facendo grande fatica a completare le tavole delle nuove avventure di Honey Venom. Mi sono chiesto quali potessero esserne le ragioni. Indubbiamente le nuove tavole
sono più complesse, in generale, dei miei lavori precedenti.

Il mio progetto è quello di iniziare un ciclo di avventure che vadano a spiegare e ad illustrare meglio la protagonista, la sua partner, gli amici, i nemici e il mondo nel quale si muovono questi personaggi. Era chiaro che dovessi virare in modo netto rispetto al passato, cercando di rendere meglio il paesaggio e i fondali. Il mondo di Honey, la “Terra oltre l’Ultimo Orizzonte”, non è un mondo fantasy classico. Tutt’altro.

È più un regno gotico, chiuso e claustrofobico, dominato dalla superstizione e dall’ignoranza, ma anche segnato da importanti scoperte scientifiche. Immagino possa assomigliare a un’Italia ottocentesca con contaminazioni low-fantasy e nella quale il fiabesco è reale. Quindi il malocchio funziona veramente e nel bosco potrebbe veramente esserci la casa di un orco che mangia i viandanti. L’orco, però, non sarebbe di matrice “high fantasy”, ovvero tokieniana. No, sarebbe più simile all’orco nostrano: un omone grande e grosso, dai tratti a volte bestiali, dedito generalmente alla piacevole abitudine di mangiare i bambini.

Per realizzare quest’atmosfera dovevo dedicarmi maggiormente all’ambiente circostante, alla “scena” nella quale si muovono i personaggi. Ne consegue che il lavoro sui fondali mi sta assorbendo in modo non indifferente.

Una tavola dal mio nuovo lavoro. Qui non è chiara l’attenzione ai fondali, ma sto cercando di fare meno spoiler possibile, e questa è una delle poche tavole che intendo mostrare…

Ma poteva essere solo questa la ragione della fatica che provo nel disegnare queste tavole?

Me lo sono chiesto a più riprese e, oggi, ho compreso che la soluzione al problema è molto più banale.


Il problema è…che come Lentiggini, non ci vedo bene!
Mi sono accorto che spesso, lavorando sui dettagli, vado fuori fuoco. Ho prenotato una visita dall’oculista. Quasi sicuro che dovrò mettere gli occhiali.
Spectrum

8 commenti:

  1. Forza, amico. Io porto gli occhiali da quando avevo 6 anni, ne sono passati 50 e continuo a portarli. Non e' cosi' brutto come puo' sembrare.
    OK, battutacce a parte, continua farci sognare con le tue storie, chiamale gotiche, claustrobiche, chiamale come vuoi, ma sono fantastiche. Veramente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Frankbat! =D
      Ci sono tante novità in arrivo e spero di potervele raccontare a breve!
      Stai tranquillo, sto continuando a disegnare e presto ci saranno molte nuove avventure da leggere!

      ...e ho gli occhiali sul naso proprio adesso! XD
      Devo abituarmi: non avendoli mai portati in vita mia faccio fatica e dopo qualche ora mi stanco. =)

      Elimina
  2. Gli occhiali per me sono una estensione, li inforco la mattina e li tolgo la sera, con le mie 11 diottrie mancanti in peggioramento costante, non me ne cruccio neppure più... A volte me li dimentico anche. Chiedi a Lentiggini se è un problema! :P

    Comunque è buffo come ci si accorga di problemi in modo laterale (ad esempio disegnando fumetti!)...

    Invece sui fondali, non posso che esserne felice! Sembra una cosa da niente, ma "riempire la scena" rende tutto molto ma molto più vivo. Anche il fondale inteso come l'ambiente intorno, trasforma una storia in un mondo.
    Sono ansiosa di leggere il nuovo capitolo! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rotolina! =D
      Anche ora, mentre ti scrivo, ho gli occhiali. Devo abituarmi: non li ho mai portati e dopo qualche ora mi stanco. Naturalmente, è tutto un altro vedere: anche i caratteri sul monitor appaiono in HD! Prima non vedevo bene, ma non sapevo di non vedere. =P
      Che roba!

      Sto disegnando le nuove storie. Ce la sto mettendo tutta, spero che ti piaceranno!!!

      Elimina
  3. Concordo con Rotolina sul fatto che, dopo un pò, ti ci abitui tanto che non ci fai più caso... un paio di volte ho rischiato di portarmeli sotto la doccia, e almeno un un paio di volte l'anno mi capita di mettermi a cercarli come un pazzo, prima di rendermi conto di averceli sul naso! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAHAH!
      Chissà se un giorno succederà anche a me, di avere gli occhiali sul naso e non accorgermene!
      Per adesso, fatico un po' a portarli. Ma sono solo due giorni che li sto usando. Comunque disegnare è diventato più facile!!! =D

      Elimina
  4. Anche io porto gli occhiali, forse per quello sono un fan di Elyss? Potrebbe essere , ma beh ti devo dire che nonostante abbia passato molti anni ad usare le lenti ancora li preferisco, anche perchè nella loro pulizia danno un non so che di rilassante, come se si curassero i propri occhi, anche ora ho quasi gestiot le pause nel commento con il cadere degli occhiali :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai gli occhiali non mi danno più fastidio e sono diventati i miei amici inseparabili quando sono al computer e soprattutto quando disegno!

      Elimina